Sport e solidarietà, al Palamelè gli studenti incontrano l’associazione Eta Beta

Si rinnova l’appuntamento con le scuole superiori. E per Natale in programma altre manifestazioni

“Una festa dello sport e della solidarietà, un appuntamento tradizionale che si rinnova”. Così il presidente della Provincia Marcello Meroi e il sindaco di Viterbo Giulio Marini hanno definito l’appuntamento con la manifestazione organizzata dall’Associazione Eta Beta al Palamalè di Viterbo venerdì 15 dicembre.  che ha visto protagonisti gli studenti delle scuole medie superiori di Viterbo e i ragazzi diversamente abili. Sugli spalti gremiti del palazzetto i giovani hanno incitato i loro compagni impegnati per tutta la mattinata in una serie di minitornei di pallavolo, pallacanestro, scherma e calcetto, coordinati dal professor Nuccio Chiossi

L’iniziativa ha permesso di far conoscere agli studenti le numerose attività proposte dall’Associazione Eta Beta, guidata da Aurelio Cozzani, in collaborazione con l’Unità operativa complessa di Neuropsichiatria infantile della Asl di Viterbo diretta dal professor Marco Marcelli. I ragazzi, infatti, nel corso dell’anno sono impegnati in varie attività che spaziano dal teatro alla musica, dal bricolage al giardinaggio, dalla scherma al nuoto, dalla vela all’equitazione. Proprio alla vela è dedicato un trofeo, che si svolge nel mese di giugno, intitolato al fondatore dell’Associazione, il professor Giorgio Schirripa.

Durante l’incontro sono stati ricordati anche i prossimi appuntamenti con l’’Associazione Eta Beta durante il periodo di Natale: il mercatino di solidarietà nella chiesa di San Silvestro a Piazza del Gesù sabato 15 dicembre, la visita del vescovo monsignor Lino Fumagalli martedì 18 dicembre presso il reparto di Neuropsichiatria infantile e il concerto di solidarietà alla Basilica de La Quercia il pomeriggio del 26 dicembre.

You must be logged in to post a comment.